Filosofia!

La compagnia circo paniko nasce dall’esigenza di uscire dagli schemi ormai sempre più ripetitivi e commerciali del teatro e dell’arte di strada, alla ricerca di una forma travolgente e inconsueta di espressione delle proprie qualità artistiche. Non banali battute, niente allusioni maliziose, niente sproloqui e ovvietà, bensì poche parole musica dal vivo e molto stile! I numeri si susseguono e si intrecciano per mezzo delle caratteristiche dei personaggi buffi e grotteschi, assurdi e realissimi.

Grazie alle numerose esperienze all’estero l’utilizzo della parola passa in secondo piano e mette in luce una narrazione molto fisica, immediata e diretta, che lascia a bocca aperta chiunque vi si trovi davanti!

Il concetto fondamentale è la riscoperta della STRADA, LUOGO DI AGGREGAZIONE PER ECCELENZA, dove tutte le diversità scompaiono e gli individui si riscoprono tutti uguali. Oggi nella nostra società ipersviluppata (a parole) ogni persona teme l’altro, in quanto diverso e sconosciuto, e diffida dall’averne una relazione anche superficiale. Prima dell’avvento di telefonini videogames computers internet etc. etc. ogni ragazzino per giocare altro non doveva fare che scendere in strada, nel cortile del palazzo, nel parco sotto casa, incontrare altri bambini e il tutto aveva inizio. Così continua a succedere nel 70%del mondo,nei paesi economicamente definiti più poveri o sottosviluppati.

La compagnia CircoPaniko fa riferimento a questa idea di strada. Attraverso gli spettacoli pensiamo di poter distogliere le persone dalle loro preoccupazioni, rubare loro l’attenzione e distribuirle in un cerchio, non certo casuale, dove ciascuna di esse, anche solo per un momento, torna a sentirsi uguale ai suoi simili, sfuggendo alle distinzioni di colore, razza, religione, estrazione sociale.

L’atto Paniko si propone questo! E’ fondamentale stupire in modo inaspettato, colpendo in ogni luogo e momento dove nessuno è preparato per questo, affinchè si generi una bolla di magia, a volte surreale, in cui tutti ritornano ad essere quel che sono, semplicemente uomini.

Non c’è l’esigenza di rappresentare il bello, o il dolce, o qualcosa di codificato e atteso dal pubblico, l’azione è libera e naturale, volta innanzitutto al divertimento personale di chi è in scena. Il risultato è garantito grazie a questa qualità di energia, pura energia, che si manifesta con la musica dal vivo (la Banda da Paniko) e l’euforia collettiva, che riesce sempre a contagiare tutti!!

Filosofia!ultima modifica: 2008-10-11T23:25:20+00:00da NULL
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento